Sostenibilità Digitale: il ruolo dell’informazione e la responsabilità del giornalista

Quali sono i contributi delle tecnologie digitali per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità economica, sociale, ambientale di Agenda 2030?

Quali sono le nuove responsabilità del giornalista e gli impatti del digitale sul codice deontologico?

Quali sono le scelte alle quali le Istituzioni e la società sono chiamate per fare delle tecnologie digitali degli alleati nella costruzione di un futuro sostenibile? Quale il nuovo ruolo dell’informazione?

Queste domande troveranno risposta nel corso del dibattito previsto per martedì 11 febbraio dalle 14,30 nella Sala Stampa di Montecitorio, Camera dei Deputati, in via della Missione 4, a Roma.

Il workshop sarà l’occasione per presentare il Manifesto per la Sostenibilità Digitale, elaborato dal Digital Transformation Institute, e per parlare di cambiamento delle professioni partendo dalla storia del “giornalista Valerio”, usata come metafora del mondo che cambia grazie al digitale, e presentata nel libro Sostenibilità digitale scritto da Stefano Epifani, Presidente del Digital Transformation Institute.

Ad intervenire al workshop, per il quale sono riconosciuti 4 crediti deontologici da parte dell’Ordine dei Giornalisti, saranno:

  • Antonio Palmieri, Capogruppo alla Camera della Commissione Cultura e Cofondatore dell’Intergruppo Innovazione
  • Stefano Epifani, Direttore del Digital Transformation Institute e autore del libro Sostenibilità digitale. Perché la sostenibilità non può prescindere dalla trasformazione digitale
  • Alberto Marinelli, Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale alla Sapienza, Università di Roma.

Modera Sonia Montegiove, Direttrice editoriale Tech Economy 2030