Retail Transformation 2.0: Conversazioni sulla trasformazione a Genova

Fiducia (+11%), sorpresa, passione (+9) e gioia (+5) le parole che più dello scorso anno gli italiani associano a tecnologie digitali. Emozioni positive, dunque, a fronte di ansia e tristezza che perdono rispettivamente 5 e 4 punti percentuali. Questo uno dei risultati emersi dalla seconda edizione del rapporto “Retail Transformation 2.0” elaborato da Digital Transformation Institute e CFMT, in collaborazione con SWG. La fiducia nel progresso tecnologico, rispetto allo scorso anno, aumenta in generale dal 68 al 90%, con un +12% di intervistati che dichiara che il progresso tecnologico ha portato conseguenze «decisamente positive» e «più positive che negative». La fiducia cresce maggiormente fra le persone con competenze digitali avanzate (+9) e fra i millennials (+6).

Prosegue il ciclo di eventi di formazione Conversazioni sulla Trasformazione: la seconda tappa del roadshow di CFMT e del Digital Transformation Institute si svolgerà a Genova.

L’evento, che si terrà il 28 novembre dalle 17.30 alle 19.30, ha l’obiettivo di discutere, attraverso il confronto tra esperti ed imprenditori, delle tecnologie abilitanti alla trasformazione digitale e degli impatti con il business. Saranno analizzati i dati della ricerca “Retail Transformation 2.0”, che raccontano un sostanziale miglioramento nella consapevolezza degli italiani rispetto a tecnologie come Blockchain, IoT e Big Data, particolarmente attratti dalla comodità nella esperienza con il digitale. I docenti proveranno a rispondere ad alcune domande significative: quali sono le prospettive di queste applicazioni? Quanto gli utenti comprendono, accolgono e/o temono i nuovi scenari che si prospettano? Quanto impattano sui modelli di business?

Ne parlerà:

Beppe Carella, Partner di BCLAB, laureato in Ingegneria Elettronica, CEO di aziende medio-grandi legate al mondo dell’ICT in Italia e all’Estero. 

Coordina:

Stefano Epifani, Presidente Digital Transformation Institute, docente universitario e giornalista.

Per iscriversi all’evento